Concorso Fotografico a tema: Landscape 2017-12-27T16:43:33+00:00

Project Description

LANDSCAPE

Il concorso fotografico a tema Landscape ha attratto una numerosa partecipazione dovuta principalmente alla diffusione di questo genere fotografico.
La vittoria è andata ad Alberto Ghizzi Panizza mentre il secondo posto a Luca Concas

LANDSCAPE PHOTOBOOK

Ore 23.30, suona la sveglia, ti alzi, sbadigli, ti stiracchi, guardi l’ora, ti chiedi “chi te lo fa fare”, prendi lo smartphone, controlli le notifiche, ti metti le pantofole, vai in cucina, prepari la moka e la metti sul gas, vai in soggiorno, controlli lo zaino: corpo macchina, grandangoli, intervallometro, filtri vari, torcia frontale, la luce da cantiere di zio Franco, il treppiede, la testa. Torni in cucina, bevi il caffè, vai in bagno, ti lavi la faccia e guardandoti allo specchio ti richiedi “chi te lo fa fare”, ti vesti, sali in auto, connetti lo smartphone al bluetooth della radio, partono i bee gees a palla, regoli il volume, scegli una playlist più adeguata all’orario, ti metti in marcia, la città dorme. Guidi per 200 km, «LE SCHEDE DI MEMORIA!!!», tranquillo, ne hai sempre un paio di riserva nel portaoggetti dell’auto. Guidi per altri 187 km e 392 metri. Parcheggi male, tanto sono le 3.30 di mattina e non c’è nessuno in giro. Scarichi lo zaino, l’altro zaino, la borsa, il treppiede, cammini carico come un mulo tibetano per 7-800 metri in mezzo all’erba alta e bagnata, apri il treppiede, avviti la testa, monti il corpo macchina, controlli le previsioni meteo per sapere se quelle 4 dannate nuvole si toglieranno dalle scatole, aspetti… Apri il secondo zaino, estrai il thermos, prendi un altro caffè, ti copri alla bene e meglio, fa freddo, è buio e umido, pensi a dove far benzina al ritorno e dove fermarti a prendere un caffè decente, asciughi il corpo macchina, le nuvole se ne vanno, le stelle di fronte a te, i selettori della camera ticchettano per raggiungere le combinazioni perfette di tempi e diaframmi, il vento si placa, spegni la torcia, chiudi l’oculare, controlli un’ultima volta la messa a fuoco… click

Galleria