Photographer Starter Pack

Tutto ciò di cui hai bisogno per muovere i primi passi nella fotografia

Acquistare materiale fotografico è sempre una sfida incredibile, soprattutto se si stanno muovendo i primi passi in fotografia e ancora non si ha ancora l’esperienza e le conoscenze per giudicare tutti gli aspetti di un corredo fotografico.
Immedesimandomi in un neofita che si approccia a questo mondo per la prima volta, posso immaginare che le sue necessità e ambizioni siano quelle di spendere relativamente poco mantenendo comunque un buon rapporto qualità/prezzo, avere lo stretto necessario affinché possa iniziare a scattare esplorando questo mondo e cercando la propria strada.


Lo stretto necessario per muovere i primi passi nella fotografia possiamo stringerlo in Corpo Macchina e obiettivo (oltre ovviamente ad una buona scheda di memoria).
Altri strumenti come cavalletto, zaino, flash, scatto remoto, filtri, batterie di riserva, un monitor calibrato, software per photoediting etc. sarebbero ovviamente utili ma li tratterò in prossimi articoli in quanto non strettamente necessari per scattare le prime foto.

La prima grande, enorme, scelta che dobbiamo compiere è la marca da acquistare.
Questo influenzerà molto gli acquisti futuri in quanto a compatibilità tra corpi macchina e obiettivi, scatto remoto, flash etc.
Ci sono tante marche diverse e tutte valide ma per questo articolo mi concentrerei sulle più diffuse quali Canon e Nikon, per il sistema Reflex, e Sony MirroLess.

Tutte le case offrono soluzioni differenti in quanto ad acquisto; i bundle corpo+obiettivo solitamente sono più economiche ma offrono degli obiettivi basici. Al contrario, la scelta di acquistare il corpo macchina e, separatamente, uno o più obiettivi, è una scelta leggermente più costosa ma qualitativamente migliore.
Gli obiettivi base sono lenti discrete, con diaframmi non apertissimi e vetri non eccellenti ma sono dei buoni “tuttofare” con un buon range di focali in cui sperimentare e trovare la propria strada da approfondire con l’acquisto di lenti più adatte.

Ho scandagliato il mercato, quello che offre, messo a confronto le caratteristiche tecniche dei vari corpi macchina, i bundle proposti dalle varie case per selezionare alla fine queste tre offerte in quanto mi sembrano quelle che offrono il miglior compromesso tra prezzo e qualità offerta.

Caratteristiche Principali

Sensore APS-C da 24.2 MegaPixel
ISO 100 – 25600
Scatto continuo 5fps
Video in Full HD a 60p
9 punti di messa a fuoco
Wi-fi

Schermo orientabile touchscreen
Mirino Ottico
Flash Integrato

Caratteristiche Principali

Sensore APS-C da 24 MegaPixel

ISO: 100-25600
Scatto Continuo 5fps
Video FHD a 60p
11 Punti di messa a fuoco
Modulo Wi-Fi

Mirino Ottico
Flash Integrato

Caratteristiche Principali

Sensore APS-C da 24 MegaPixel

ISO: 100-51200
Scatto Continuo 11fps
Video FHD a 60p
179 Punti di messa a fuoco
Modulo Wi-Fi

Mirino Digitale
Flash Integrato
Schermo Orientabile
NFC

 

I tre corpi macchina proposti hanno caratteristiche hardware similari:
– Stessa risoluzione del sensore da 24 Megapixel
– Sensibilità ISO simile
– Tutte dispongono del modulo Wi-Fi
– Presenza del Mirino (ottico per le reflex, digitale per Sony)
– Presenza del flash integrato.

Nonostante queste caratteristiche simili, però, Sony si differenzia per velocità della raffica (11 scatti al secondo contro i 5 delle concorrenti) e la messa a fuoco (fino a 179 punti di messa a fuoco contro gli 11 e 9 delle reflex).

Oltre a ció, da prove e test svolti personalmente, affermo che la messa a fuoco di Sony è più rapida delle reflex prese in consderazione, l’obiettivo fornito in bundle è leggermente migliore oltre al fatto, non trascurabile, delle dimensioni: la a6000+16-50 entra comodamente nella tasca di un giubbotto al contrario delle più ingombranti reflex.

Tutti punti, a mio modo di vedere, a vantaggio del sistema mirrorless ma ce ne è uno che, secondo me è ancora più importante e interessante.

I corpi macchina mirrorless hanno una compatibilità pressoché totale con le montature delle altre marche. Su un corpo come la a6000, quindi, si potranno montare ottiche progettate per Canon, Leica, Pentax etc., vintage o contemporanee, con il semplice acquisto di un adattatore.

Vi sono due tipi di adattatori, quelli manuali che non conservano gli automatismi (dai 15 ai 30€) e quelli che invece conservano gli automatismi di messa a fuoco, controllo dei diaframmi, lettura esposimetrica etc. (dai 220 ai 500€).

Per questi motivi, se dovessi oggi muovere i primi passi in fotografia, opterei per la Sony a6000. Le due soluzioni reflex proposte sono ottime per iniziare e hanno un prezzo abbordabile ma vedo la mirrorless come una macchina più completa e una scelta maggiormente duratura.

E voi? Siete d’accordo con questa lista? Consigliereste altri modelli? Fatemelo sapere nei commenti

By | 2017-11-11T15:57:53+00:00 ottobre 19th, 2017|Corredo fotografico, Latest Articles|0 Comments

About the Author:

Enrico Pitton

Leave A Comment